Quali sono i migliori microelementi per le piante?

  Cominciamo dicendo quali sono gli elementi nutrizionali e quale ruolo svolgono i microelementi nella nutrizione delle piante .

  Gli elementi nutrizionali delle piante sono divisi in 3 gruppi : elementi principali , elementi secondari e microelementi .

  Gli elementi nutrizionali primari sono quelli di cui le piante hanno bisogno nella massima quantità per il loro corretto sviluppo e sono 3 : Azoto (N), Fosforo (P) e Potassio (K).

  Gli elementi secondari , come suggerisce il nome, sono quelli di cui la pianta ha bisogno in quantità moderata per il suo corretto sviluppo. I principali elementi secondari sono 3 : zolfo (S), calcio (Ca) e magnesio (Mg).

  Terzo, ma non meno importante, sono i microelementi , che sono gli elementi nutritivi di cui le piante hanno bisogno in meno quantità, ma senza le quali le piante non possono funzionare correttamente . E di solito sono tutti di origine minerale o chimica.

Questi microelementi sono i seguenti e hanno ruoli diversi nelle piante:

  • Boro (B):

- È importante per una buona fioritura e l'impostazione della fruttificazione.

- Interviene nei processi di migrazione degli zuccheri attraverso la pianta.

- Interviene nei processi di sintesi proteica .

- È importante per una corretta attività meristematica e la corretta crescita delle piante .

- Interviene nell'uso delle Auxine (ormone della crescita naturale delle piante).

  • Rame (Cu):

- È importante per i processi enzimatici delle piante.

- Interviene nel processo di fotosintesi .

- Interviene nella sintesi delle proteine.

- Interviene nella sintesi della lignina.

- Migliora la fertilità delle piante.

  • Ferro (Fe):

- Interviene nei processi di traspirazione delle piante.

- Interviene nel processo di formazione della clorofilla.

- Ha una grande importanza nel sistema fotosintetico .

- Interviene nel metabolismo delle proteine .

  • Manganese (Mn):

- Attiva i processi enzimatici delle piante.

- Partecipano al processo di formazione della clorofilla .

- Intervengono nella sintesi delle proteine.

  • Molibdeno (Mo):

- Interviene nei processi di impollinazione.

- Interviene nella sintesi delle proteine.

- Contribuisce alla nodulazione dei legumi.

  • Zinco (Zn):

- Interviene nei processi di formazione degli ormoni della crescita nelle piante.

- Ha una funzione enzimatica.

- Interviene nella sintesi delle proteine.

Quali sono i migliori microelementi per le piante di cannabis?

  Come si può vedere nella lista sopra delle funzioni dei microelementi nelle piante, essi intervengono in ognuno dei loro processi . Pertanto, se le piante avessero una carenza di uno di questi microelementi, sarebbero completamente sbilanciate e non avrebbero uno sviluppo corretto .

  Nel mercato dei fertilizzanti, puoi trovare vari prodotti con microelementi , come prodotti che contengono 6 o prodotti più "specializzati" in specifiche carenze . Ad esempio, un deficit molto comune negli agrumi è la "clorosi di ferro", in altre parole, una grave carenza di ferro, per questo ci sono prodotti sul mercato che contengono solo ed esclusivamente ferro nella sua composizione.

  Per le piante da giardinaggio, l'ideale è applicare un cocktail di 6 ogni 20-25 giorni in modo che non compaiano le carenze associate a questi microelementi.

Come puoi scegliere un buon prodotto microelemento sul mercato?

Bene ci sono diverse opzioni:

  1. Microelementi idrosolubili .
  2. Microelementi chelati (boro e molibdeno non possono mai essere chelati, solo gli altri si possono trovare in questa forma che migliora l'assorbimento degli elementi nutritivi, parleremo di loro di espandere le informazioni nel blog future).
  3. Microelementi complessi . Il modo migliore sono quelli complessi con i lignosolfonati (sono sostanze organiche che migliorano l'applicazione, l'assorbimento e l'assimilazione degli elementi nutrizionali, ne parleremo anche più ampiamente nei blog futuri)

  La differenza tra questi 3 tipi di formulazioni è decisiva per il corretto assorbimento di questi microelementi da parte delle piante. Quelli che hanno un'applicazione meno efficiente sono i primi, quelli che sono semplicemente solubili in acqua , poiché le piante impiegheranno più tempo ad assorbirli e assimilarli. Il secondo, chelato , è attaccato ad una molecola "chelante" che migliora l'assorbimento degli elementi nutrizionali. La terza opzione, complessata con lignosolfonati, è la migliore, perché oltre a migliorare l'assorbimento degli elementi nutritivi, ottimizzano la loro applicazione e aumentano il livello di assimilazione da parte delle piante.

  Questi prodotti possono normalmente essere applicati diluiti nell'acqua di irrigazione o mediante spruzzatura fogliare del prodotto diluito anche in acqua. Per sapere se è possibile eseguire questi 2 tipi di applicazioni, è necessario consultare le raccomandazioni del produttore. Il modo migliore per applicare questi microelementi è attraverso uno spray fogliare (ma può anche essere applicato nell'acqua di irrigazione senza alcun problema), poiché gli elementi vengono assorbiti meglio e più rapidamente rispetto alle radici, ovvero Sì, queste applicazioni devono essere eseguite evitando momenti di elevata intensità del sole e alte temperature, al fine di evitare possibili ustioni sulle foglie a causa dell'effetto ingranditore delle goccioline d'acqua sulla sua superficie.

  Se si desidera applicare microelementi in particolare, si consiglia di applicare KHAN-GEE alla dose raccomandata. Ma se si applicano insieme i 5 prodotti, non sarà necessario preoccuparsi dei microelementi poiché tutti i prodotti della gamma YUKHA , poiché sono estratti di piante , contengono questi microelementi nella loro composizione in modo naturale , poiché se estratti con metodi tradizionali mantengono tutti i suoi elementi intatti sono anche altamente assimilabili poiché sono complessati dall'origine naturale dei prodotti e dalla loro forma organica. Come abbiamo già discusso, dei prodotti di origine naturale, la gamma YUKHA non ha nella sua composizione alcun tipo di prodotto chimico sintetico, che può generare tossine. Quindi, se applichi il pacchetto C. Ayurveda alle tue piante, otterrai un magnifico sviluppo di questi, in perfetto equilibrio e in perfetta armonia con l'ambiente. Assicurerai che le tue piante siano ottimizzate al massimo, promuovendo lo sviluppo delle radici e l'assorbimento dei nutrienti con KHAN-GEE , migliorando lo sviluppo vegetativo con TAJHAL , aumentando la fioritura al massimo livello con JANGH , aumentando e migliorando gli aromi con MUDRI e, naturalmente, migliorare lo stato di salute delle piante con YETRA . Goditi un raccolto ben usato con i vantaggi dell'applicazione del pacchetto C. Ayurveda .

Mila R.

Copyright Yukha

Tradotto dal testo originale in spagnolo di Yukha

Unisciti a noi sui social network Facebook cinguettio Instagram Pinterest

Come puoi scegliere un buon prodotto microelemento sul mercato?

Come puoi scegliere un buon prodotto microelemento sul mercato?

Commenti (0)

Nessun commento in questo momento.

Nuovo commento

Utilizziamo i cookie per analizzare la tua navigazione e migliorare i nostri servizi, ma anche per condividere contenuti sui social network.

Continuando la navigazione, si accetta il loro utilizzo. Per rifiutare, clicca qui Per accettare, clicca sul pulsante sottostante.