Paesi che consentono di tollerare o vietare la cannabis

Qualunque sia la ragione dell'uso della cannabis, varie regioni del mondo lo consentono o lo proibiscono . In effetti, ci sono " pro " e " contro " e le opinioni differiscono, sia sulla salute nel suo uso terapeutico, sia per benefici fisici o morali. Questo è il motivo per cui ogni stato impone la propria legislazione basata su criteri sociali o religiosi e incoraggia i suoi cittadini ad attenersi ad esso. Per evitare il rischio di andare contro queste misure, scopri i paesi in cui la cannabis è autorizzata o tollerata. Porta anche alla tua attenzione quelli in cui il consumo o la vendita può comportare la condanna a pene molto severe.

Paesi che consentono e tollerano l'uso di cannabis

  • Stati che l'hanno legalizzato

A differenza della Francia che (secondo le ultime notizie) non è ancora vicina a cambiare la sua legge sul consumo di cannabis, l'Uruguay è stato il primo paese al mondo ad averla legalizzata sul suo territorio. Dal 2013 ha autorizzato la produzione e la distribuzione della pianta su base privata, come parte di una cultura domestica o per il consumo personale. L'Uruguay adotta la stessa politica in un club di cannabis o in un acquisto in farmacia. Da allora , molti follower producono qualità , utilizzando fertilizzanti naturali migliori come il Cannabis Ayurveda Pack Yukha disponibili per l'acquisto online.

Fumatore di pipa ad acqua di bambù

Il Canada ha seguito l'esempio nel 2018 anche legalizzando il possesso e il consumo di marijuana , ma solo a fini ricreativi . L'obiettivo è combattere la tratta, oltre un centinaio di produttori sono stati autorizzati a produrla. Ogni famiglia può crescere fino a 4 piante, ma a nessuno è permesso tenere più di 30 gr in pubblico . Anche l'uso terapeutico è stato autorizzato lì dal 2001.

Alcuni stati americani hanno anche votato "a favore " e hanno legalizzato l' uso ricreativo della cannabis . Ce ne sono 8, tra cui Washington, California, Colorado, Massachusetts, Arizona, Nevada, Alaska e Oregon. Altri 30 stati americani hanno anche depenalizzato la cannabis ricreativa senza rendere legale fumare una canna .

I paesi che lo hanno depenalizzato

Anche altri paesi che in precedenza avevano sanzionato il consumo di cannabis l'hanno depenalizzata, ma solo in un ambito limitato dalla legge . Questo è il caso dei Paesi Bassi in cui le caffetterie non possono detenere più di 500 g nel loro stabilimento o vendere più di 5 g / cliente. Se quest'ultimo infrange queste regole, dovrà pagare una multa.

La Germania ora tollera anche il possesso di cannabis, ma solo fino a 6 o 15 grammi , a seconda della regione. Legalizza anche l'acquisto in farmacia di cannabis a scopi puramente terapeutici, quindi, previa presentazione di una prescrizione.

In Belgio , la quantità tollerata è di soli 3 grammi.

  1. Fondamentalmente, i paesi che attualmente tollerano l'uso di cannabis , ma in un ambiente privato , includono Spagna, Portogallo, Italia, Svizzera, Repubblica Ceca, India (a seconda dello stato) e Giamaica. Possiamo anche citare la Corea del Nord, il Messico, il Belize, l'Argentina e il Perù. Ciascuno fissa la quantità tollerata : 25 g in Portogallo, 5 g in Italia, 10 g in Svizzera, 15 g per la marijuana e 5 g per l'hashish nella Repubblica ceca. D'altra parte, la Russia, l'Australia, l'Ucraina e alcuni paesi dell'America Latina come Cile, Messico, Argentina, Bolivia, Paraguay accettano il suo consumo solo in quantità molto ridotte.

Stati che vietano il consumo di cannabis a pena di sanzioni molto severe

  • Si noti che circa 30 paesi nel mondo stanno punendo la pena capitale per coloro che osano sfidare la legislazione in vigore nei loro territori . La cannabis è infatti considerata una droga della stessa categoria dell'eroina, tra gli altri ...

Questo è il caso dell'Arabia Saudita o se sei stato arrestato per la prima volta a causa del possesso di cannabis, sono 6 mesi di carcere. Se è la seconda volta, la reclusione dura 7 anni e al 3 ° arresto per lo stesso motivo, viene applicata la pena capitale.

Anche se le sanzioni sono più indulgenti in Tunisia, sono comunque considerate severe per il semplice traffico o il possesso di cannabis .

Nelle Filippine, lo stesso presidente Rodrigo Duterte ha guidato la guerra contro il consumo di cannabis. Dal 2016 - l'anno della sua inaugurazione - al 2017, non meno di 7000 persone sono state uccise lì per traffico. Vendendo lì solo 1,5 g di cannabis, rischi di passare il resto della vita dietro le sbarre. Se vieni preso in possesso di cannabis, la pena capitale è comune ...

Era lo stesso in Malesia , se si è in possesso di almeno 200 g di cannabis. In effetti, questo è stato considerato dalla legge come traffico di droga. Questa frase è sospesa per capriccio di giudici e ripetute chiamate. In effetti, il paese è stato oggetto di polemiche condannando a morte un uomo di 29 anni nel 2017. Aveva distribuito olio di cannabis gratuito ai malati, un atto ritenuto criminale. Dopo ripetute richieste di revisione da parte dei suoi avvocati, il sistema giudiziario è costantemente chiamato in questo caso. Potrebbe venire fuori e speriamo che la pena di morte venga annullata, ma lo sarà, se è così, senza ulteriori dettagli sulle nuove frasi.

Se la Thailandia è uno dei primi paesi asiatici a legalizzare il consumo di cannabis nel contesto medico , condanna fermamente il consumo ricreativo, ma avanza sulla legalizzazione a piccoli passi. L'ultima notizia è che per semplice possesso, la pena detentiva sarà pesante.

Dal 1800 ad oggi, Singapore ha vietato l'uso della cannabis e continua ad applicare le sanzioni più severe per l'inosservanza delle norme correlate. È sufficiente essere presi in possesso di 500 g di cannabis per incorrere nella pena di morte.

Altri paesi come Cina, Hong Kong, Indonesia, Giappone, Corea del Nord e Corea del Sud vietano la coltivazione, la vendita e il consumo di cannabis nei loro territori ...

Yesui M.

Copyright Yukha .

Elenco non esaustivo aggiornato il: 07 maggio 2020

Tradotto dal testo originale in francese di Yukha

Germinazione dei semi di cannabis - Yukha®

Germinazione dei semi di cannabis - Yukha®

Piante di cannabis a crescita precoce - Yukha®

Piante di cannabis a crescita precoce - Yukha®

Commenti (0)

Nessun commento in questo momento.

Nuovo commento

Utilizziamo i cookie per analizzare la tua navigazione e migliorare i nostri servizi, ma anche per condividere contenuti sui social network.

Continuando la navigazione, si accetta il loro utilizzo. Per rifiutare, clicca qui Per accettare, clicca sul pulsante sottostante.