Che cos'è la cannabis sativa?

   Coloro che ne sono seguaci lo sanno bene. La cannabis non è tutta uguale e non fornisce gli stessi effetti qualunque sia il loro uso: terapeutico, ricreativo, ecc. Una varietà si distingue dalle altre: Cannabis Sativa . Differenziandosi in particolare per le sue dimensioni e forma, ha anche altri vantaggi significativi che lo rendono una specie da privilegiare. Ulteriori informazioni su di lui.

Cannabis sativa, una pianta erbacea

   Originariamente, scientificamente parlando e legalmente, tutta la canapa coltivata si chiama cannabis sativa L. È un'erba annuale che appartiene alla famiglia delle cannabaceae o cannabaceae, della famiglia delle piante dicotiledoni. È l'unica specie del genere botanico cannabis, ma esiste in diverse sottospecie e varietà. Oltre a questo nome ufficiale, è anche chiamato Canapa , Cannabis , Zamal , Jamala , Amale , Gandia o altro a seconda della regione. Fu solo più tardi che il nome cannabis sativa fu assegnato alla varietà attualmente conosciuta come tale e che si distingue per le dimensioni sottili dei suoi steli e foglie. Cresce soprattutto nelle regioni equatoriali ed è riconosciuto dalla sua forte crescita, perché può raggiungere diversi metri in pochi mesi. Si differenzia anche per i suoi usi e gli effetti ottenuti dal suo consumo.

Le origini geografiche della cannabis sativa

   La cannabis sativa cresce principalmente in regioni equatoriali come Thailandia, India del sud, Giamaica, Messico e Colombia. Questo è ciò che gli dà le sue dimensioni più sottili rispetto ad altre varietà. In effetti, essendo il clima equatoriale fatto di brevi e regolari periodi di sole, la cannabis sativa deve alzarsi un po 'di più per sfruttare il sole. I suoi fiori fanno lo stesso crescendo tra i nodi di ciascun ramo, il che conferisce loro questa forma di grappoli densi così speciali. La cannabis sativa cresce anche in diversi paesi africani. Come suggerisce il nome di canapa coltivata , è ottimo per l'uso in interni, in serra o all'aperto di fertilizzanti naturali come il Cannabis Ayurveda Pack Yukha . Fornendogli tutti i nutrienti di cui ha bisogno, questo fertilizzante migliora tutte le sue fasi di crescita e sviluppo come nelle sue terre native.

Le caratteristiche della cannabis sativa

Caratteristiche della cannabis sativa

   La cannabis sativa è facilmente riconoscibile per la sua statura alta e slanciata , così come i suoi rami e le foglie lunghe e sottili. Questi sono di colore verde più chiaro, tuttavia, rispetto agli altri. Può facilmente raggiungere 1,80 m se gli vengono fornite tutte le condizioni necessarie per il suo buon sviluppo. Rispetto alla cannabis indica, un'altra varietà comune, la sativa sembra un albero di erbe infestanti . In effetti, continua ad aumentare di altezza anche durante il suo ciclo di fioritura che dura 16 settimane e più, soprattutto se si tratta di un'autentica sativa naturale . Piantandolo liberamente senza usare alcuna tecnica di allenamento, puoi vederlo crescere ancora più in alto, specialmente durante la sua fioritura. Questo è il motivo per cui, quando la cannabis sativa viene coltivata all'aperto, raggiunge facilmente più di 3 m di altezza. Le sue foglie possono contenere anche da 9 a 10 dita.

Coltivazione di cannabis sativa

La cannabis sativa viene coltivata sia indoor che outdoor . Se coltivato in ambienti chiusi, è consigliabile fare allenamento o applicare il metodo ScrOG per domarlo meglio e ottenere un raccolto più grande. Se all'esterno, può diffondersi fino a 3 m di altezza o più quando le condizioni sono favorevoli al suo sviluppo. In questo caso è richiesta discrezione a seconda del paese, soprattutto se si coltiva sativa a fioritura tardiva. A differenza dei semi di cannabis indica, che germogliano in soli 3 giorni, quelli dei sativas arrivano solo dopo una settimana o più. Dopo questa fase, la cannabis sativa si sviluppa più rapidamente e verticalmente, senza le tecniche di allenamento. Il fabbisogno nutrizionale non è molto elevato, tuttavia sono sufficienti basse dosi, tranne nel caso di ibridi a predominanza sativa. In questo caso, il suo bisogno di nutrienti diventa più importante, la ragione per scegliere un fertilizzante naturale che si è dimostrato in grado di fornirlo in quantità sufficiente.

Usi ed effetti della cannabis Sativa

   Con diverse interessanti proprietà, la cannabis sativa viene sfruttata su scala industriale. Infatti, viene utilizzato sia nella fabbricazione della carta che in quella di tessuti, vestiti e altri, i suoi lunghi gambi e rami resistenti sono particolarmente adatti. Viene anche utilizzato per la produzione di biocarburanti, ma anche materie plastiche e materiali da costruzione ecologici.

   Per quanto riguarda il consumo, le attuali varietà di cannabis sativa sono utilizzate a scopi ricreativi a causa del loro contenuto di cannabinoidi psicoattivi THC . È infatti ricercato per i suoi effetti psicoattivi che possono rendere l'utente che lo consuma più euforico ed energico. Se ingerita o inalata, questa erba viene consumata al meglio durante il giorno, perché aumenta la creatività e la vivacità della mente e del corpo. A differenza della cannabis indica, che ha un effetto più letargico, la cannabis sativa rinforza il cervello e gli consente di rimanere funzionale per le attività quotidiane professionali o domestiche.

   Dal punto di vista medico , il suo livello di THC, che deve essere inferiore allo 0,2%, rende interessante anche la cannabis sativa . Questo lo rende adatto per il trattamento di alcuni disturbi psicologici come depressione, stress cronico e ansia. Il suo elevato apporto di CBD lo rende efficace anche nel trattamento di convulsioni, nausea e infiammazione. È anche usato per inibire la crescita delle cellule tumorali, alleviare i sintomi della distonia e trattare epilessia, schizofrenia, disturbi dello spettro autistico, fobia sociale, ecc.

La varietà industriale, tuttavia, contiene solo una quantità molto piccola, perché la sua coltivazione è più orientata verso la struttura e la solidità della pianta.

Eric L.

Copyright Yukha

Tradotto dal testo originale in francese di Yukha

Che cos'è la cannabis sativa?

Descrizione della Cannabis Sativa o anche chiamata Canapa Agricola. La cannabis non è tutta uguale e non fornisce gli stessi effetti, usi terapeutici, ricreativi, ecc.

Commenti (0)

Nessun commento in questo momento.

Nuovo commento

Utilizziamo i cookie per analizzare la tua navigazione e migliorare i nostri servizi, ma anche per condividere contenuti sui social network.

Continuando la navigazione, si accetta il loro utilizzo. Per rifiutare, clicca qui Per accettare, clicca sul pulsante sottostante.