Novità di Novembre 2021 -2 Cannabis nel mondo

Nazioni tribali che cercano collaborazione per realizzare opportunità commerciali sulla cannabis

Le comunità indiane d'America stanno collaborando sempre più per ottenere un pezzo della crescita esplosiva dell'industria della cannabis offrendo prodotti basati sulla medicina tribale dalle loro origini ancestrali.

Le partnership stanno aiutando ad abbattere le barriere di vecchia data all'imprenditoria indigena nelle industrie della canapa e della marijuana.

"Quando lo facciamo tutti insieme, vinciamo tutti", ha affermato Chenae Bullock, amministratore delegato della Little Beach Harvest di New York e della divisione cannabis Shinnecock Nation, che si è unita a Tilt Holdings, un operatore multistato di cannabis con sede nel Massachusetts, per stabilire un business di marijuana integrato verticalmente nelle terre tribali Shinnecock.

Continua a leggere : https://hempindustrydaily.com/tribal-nations-looking-to-collaboration-to-realize-cannabis-business-opportunities

---

3 motivi per cui il Big Tobacco potrebbe prendere il sopravvento sulla cannabis legale prima di quanto pensi

Non c'è dubbio che Big Tobacco avrà un posto al tavolo quando si tratta del mercato della cannabis ricreativa. Ma quanta quota di mercato possiederà Big Tobacco?

La legalizzazione della cannabis è probabilmente più una questione di "quando" che di "se" a questo punto, e sia le industrie che i consumatori sono più che pronti per questo. Tra le molte parti che trarrebbero vantaggio da una diffusa legalizzazione della vendita e dell'uso di cannabis ricreativa, non molte di più potrebbero guadagnare più dei principali attori all'interno dell'industria del Big Tobacco. Ci sono numerose ragioni per cui è così. Qui ci sono solo alcuni.

La diminuzione dell'accettazione del fumo

Non è un segreto che il fumo non sia così popolare come una volta. In effetti, alcuni giovani potrebbero non crederci nemmeno se gli dicessi che fumare era accettabile in luoghi come ascensori e aeroplani. La ricerca dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie ha recentemente riferito che il fumo negli Stati Uniti è diminuito dal 20,9% al 14% dal 2005 al 2019. Inoltre, non mancano le ragioni per la diminuzione dei fumatori a livello nazionale. Dai problemi di salute come l'enfisema e le malattie cardiache, al fatto che il fumo è stato vietato nella maggior parte dei luoghi pubblici come bar e ristoranti, non sorprende che il fumo non sia così popolare come una volta tra gli americani.

Continua a leggere : https://thefreshtoast.com/cannabusiness/3-reasons-why-big-tobacco-could-take-over-legal-cannabis-sooner-than-you-think/

---

L'uso dei cannabinoidi per l'insonnia nella vita quotidiana: studio naturalistico

Contesto: l'insonnia è una condizione prevalente che si presenta sia a livello sintomatico che diagnostico. Sebbene l'insonnia sia uno dei motivi principali per cui le persone cercano la cannabis medicinale, si sa poco sul profilo dell'uso di cannabinoidi o sul beneficio percepito dell'uso dei cannabinoidi nella vita quotidiana.

Obiettivo: Abbiamo condotto uno studio retrospettivo sui consumatori di cannabis medicinale per studiare il profilo d'uso e l'efficacia percepita dei cannabinoidi per la gestione dell'insonnia.

Metodi: i dati sono stati raccolti utilizzando l'app Strainprint, che consente ai consumatori di cannabis medicinale di registrare condizioni e sintomi, tracciare l'uso di cannabis e monitorare la gravità dei sintomi prima e dopo l'uso di cannabis. Le nostre analisi hanno esaminato 991 consumatori di cannabis medicinale con insonnia in 24.189 sessioni di consumo di cannabis monitorate. Sono state analizzate le sessioni e sono state completate sia le statistiche descrittive che la modellazione lineare a effetti misti per esaminare i modelli di utilizzo e l'efficacia percepita.

Continua a leggere : https://www.jmir.org/2021/10/e25730

---

Un sondaggio sull'uso di cannabis da parte delle pazienti con cancro al seno durante la radioterapia

Scopo/Obiettivo/i

Il consumo di cannabis è in rapida espansione e il cancro è una condizione qualificante in tutti i 33 stati che consentono la cannabis medica. Tuttavia, i modelli di consumo di cannabis tra i pazienti con cancro al seno sottoposti a radioterapia sono sconosciuti. L'obiettivo di questo studio era comprendere meglio come e perché la cannabis viene utilizzata tra i pazienti con cancro al seno sottoposti a radioterapia adiuvante e palliativa.

Materiali/Metodi

Tra il 16/12/2019 e il 19/01/2020, i membri con sede negli Stati Uniti della Comunità Breastcancer.org (un'organizzazione senza scopo di lucro che fornisce informazioni mediche e supporto tra pari) e Healthline, ≥ 18 anni e con diagnosi di cancro al seno entro 5 anni, sono stati invitato a partecipare a un sondaggio sulla cannabis. Dopo il consenso informato, i dati anonimi sono stati raccolti e analizzati in forma aggregata. Lo studio è stato condotto da Socanna (promuovendo la scienza della cannabis), condotto da Outcomes Insights e supportato da una sovvenzione di Ananda Health/Ecofibre.

Continua a leggere : https://www.redjournal.org/article/S0360-3016(21)01512-1/fulltext#relatedArticles

---

Acari di ragno a due macchie: come identificarli e trattarli nella tua coltivazione di marijuana

Ammettilo, la cannabis è una pianta attraente per molti insetti, acari e altri artropodi che amano nutrirsene.

Una specie di acaro che si nutre comunemente di cannabis è l'acaro ragno a due macchie (Tetranychus urticae), che spesso viene abbreviato in TSSM.

Questo parassita si trova in tutto il mondo ed è molto comune su una vasta gamma di colture.

Annuncio

Perché i TSSM sono un problema del genere?

Gli acari di ragno a due punte sono ovunque.

Considerato un parassita cosmopolita, è stato riportato che i TSSM si nutrono di 3.877 diverse specie di piante.

Ciò significa che possono vivere proprio fuori dalla tua struttura o soffiare nel vento dal materiale vegetale vicino.

Più comunemente, vengono portati in una coltivazione su materiale vegetale giovane come i cloni.

Un acaro adulto a due macchie con le sue uova.

Tutto ciò che serve è una femmina. Le femmine non accoppiate possono deporre uova che schiuderanno la prole maschio. Una volta che la prole è sessualmente matura, può accoppiarsi con la madre.

Una volta accoppiata, può produrre una prole femmina e la popolazione esplode da lì.

Questo è il motivo per cui qualsiasi nuova pianta introdotta in una struttura dovrebbe essere trattata come se avesse già un acaro a due punte.

Continua a leggere su : https://mjbizdaily.com/how-to-identify-and-treat-two-spotted-spider-mites-in-your-cannabis-grow

---

Alcune persone riferiscono un'ultra-sensibilità alla cannabis, insieme a sintomi simili alle allergie. È possibile essere allergici alla marijuana?

C'è un termine importante per le allergie chiamato sensibilizzazione allergica. Si riferisce al complesso scambio che avviene tra l'allergene e la persona che sta sviluppando l'allergia in base all'ambiente in cui si trova. L'allergia si sviluppa a causa della reazione del corpo, innescata dal sistema immunitario quando esposto all'allergene, in questo caso , marijuana.

CORRELATO: Questo è ciò che accade quando sei allergico alla marijuana

I gradi con cui le persone reagiscono alla pianta variano da caso a caso, a volte si verificano quando entrano in contatto con la pianta, la ingeriscono per via orale o la fumano. Asma e altri problemi polmonari sono stati segnalati anche come sintomi di allergia alla marijuana.

Mentre la maggior parte di questi effetti collaterali sembra allergie standard e non c'è molto di cui preoccuparsi, alcune persone riferiscono sintomi molto più gravi, come diarrea e vomito quando la marijuana viene ingerita per via orale. Per le persone con questo tipo di sensibilità, avere un contatto con la marijuana in qualsiasi forma è una cattiva idea, specialmente se mescolata con cibi come banane, mandorle, pomodori e altri frutti, poiché i composti nei diversi elementi possono interagire e provocare anafilassi. Questa condizione causa molti sintomi gravi tra cui shock e difficoltà respiratorie.

Continua a leggere su: https://thefreshtoast.com/cannabis/marijuana-allergies-heres-what-you-should-know/

---

La Cannabis Aiuta nel Recupero Dopo l'Esercizio?

L'esercizio fisico regolare è una parte molto importante di una strategia sanitaria globale a qualsiasi età.

Si raccomanda che le persone svolgano almeno una media di 150 minuti di esercizio moderato a settimana o 75 minuti di esercizio intenso.

I benefici dell'esercizio regolare sono numerosi, tra cui aumento di energia, umore generale migliore e sonno migliore (tra le altre cose).

La maggior parte delle persone che si allenano provano qualche tipo di disagio per un periodo successivo all'esercizio, soprattutto dopo allenamenti intensi.

"Il buon dolore", come a volte viene chiamato, è diverso dall'infortunio. È il processo dei muscoli del corpo che si riprendono da un uso intenso. La cannabis aiuta in questo processo di recupero?

Cannabis, CBD e percezioni di recupero

Sempre più atleti e persone che vivono stili di vita attivi stanno incorporando la cannabis nelle loro routine pre e post allenamento.

Un team di ricercatori accademici ha recentemente cercato di capire meglio perché le persone usano la cannabis insieme all'allenamento conducendo un sondaggio sugli atleti. In particolare, hanno cercato di "esaminare i tempi dell'uso di cannabis in relazione all'esercizio, le ragioni per l'uso, le forme di consumo e le fonti di informazione negli adulti attivi".

Continua a leggere : https://cannatechtoday.com/does-cannabis-help-with-recovery-after-exercise

Yukha Team

Unisciti a noi sui social network Facebook Gorjeo Instagram Pinterest

Copyright de Yukha

fertilizzante per cannabis

Commenti (0)

Nessun commento in questo momento.

Nuovo commento

Utilizziamo i cookie per analizzare la tua navigazione e migliorare i nostri servizi, ma anche per condividere contenuti sui social network.

Continuando la navigazione, si accetta il loro utilizzo. Per rifiutare, clicca qui Per accettare, clicca sul pulsante sottostante.